Ciclo idrico integrato
Informazioni all'utenza
ASSICURAZIONE SULLE PERDITE D'ACQUA A VALLE DEL CONTATORE
PROCEDURA PER L’AUTORIZZAZIONE DI SCARICHI INDUSTRIALI IN PUBBLICA FOGNATURA
COME LEGGERE LA BOLLETTA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO
Fatturazione in acconto – metodologia pro-die
REGOLAMENTO DI UTENZA PER L'EROGAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO - ATO N° 2
RICHIESTA DI NUOVO ALLACCIAMENTO ALLA RETE IDRICA
IL CONTRATTO DI FORNITURA ACQUA
INSTALLAZIONE CONTATORE E ATTIVAZIONE
SCHEMA DI ALLACCIAMENTO ACQUEDOTTO CON DIMENSIONI DELLA NICCHIA O DEL POZZETTO PER L'INSTALLAZIONE DEL CONTATORE
IL PASSAGGIO DIRETTO DI UN CONTRATTO ACQUA - VOLTURA
LA FATTURAZIONE ACQUA
DISDETTA DEL CONTRATTO DI FORNITURA ACQUA
LA RISCOSSIONE DI UN RIMBORSO ACQUA
DEPOSITI CAUZIONALI
LA RICHIESTA DI SPOSTAMENTO DEL CONTATORE ACQUA
ALLACCIAMENTO ALLA FOGNATURA
REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE



IL PASSAGGIO DIRETTO DI UN CONTRATTO ACQUA - VOLTURA

Questo è il modo più rapido per fare un contratto poiché non comporta nessuna sospensione della fornitura. Per il passaggio diretto è necessaria la presenza contemporanea del vecchio e del nuovo intestatario muniti di documento di identità, codice fiscale e dati catastali dell’ immobile.
E’ indispensabile, inoltre, la lettura del contatore al momento del passaggio di utenza. Questa lettura impegna entrambi e rappresenta il punto di chiusura per il vecchio e l’inizio della fatturazione per il nuovo. Nel caso in cui il contratto di fornitura sia intestato a persona deceduta, è necessaria la presenza del parente più prossimo, o di una disdetta scritta dello stesso, e una copia dell'autocertificazione di morte.
Qualora non fosse possibile la presenza di entrambi, un delegato potrà presentarsi allo sportello munito, oltre che dei documenti sopra citati, di autorizzazione scritta dell'altra parte.
Se trattasi di persona fisica il contratto di subentro può essere firmato solo dall'intestatario o da una persona munita di delega, documento di identità proprio, documento di identità e codice fiscale dell'intestatario; se trattasi di attività è necessaria la presenza del vecchio e del nuovo Legale Rappresentante, muniti di una visura camerale recente, documento di identità, dati castali dell'immobile. Qualora il Legale Rappresentante non possa recarsi presso gli uffici potrà farlo una persona da lui delegata munita di delega redatta su carta intestata (vedasi modulo allegato), documento di identità suo e del Legale Rappresentante.

Il nuovo Cliente dovrà specificare gli usi per la determinazione della tariffa. Si ricorda che nei contratti di fornitura ACQUA è richiesto il versamento di un deposito cauzionale legato agli usi e alle unità servite.